Leonardo da Vinci alla Corte di Francia

Share

Di Laure FAGNART
Tra le immagini che la posterità ci ha lasciato di Leonardo da Vinci, quella della sua presunta morte tra le braccia del re Francesco I è una delle più eclatanti. Tuttavia, la storia dei rapporti tra questo artista e la Francia ha molti altri episodi. Che legami aveva Leonardo con i re di Francia?

Quali erano i suoi impegni con Luigi XII nel Ducato di Milano e poi con Francesco I in Touraine?
Come entrarono in possesso dei sovrani francesi i suoi dipinti, senza dubbio tra i più famosi del Rinascimento?
Erano il risultato di commissioni reali, furono sequestrati durante le guerre d’Italia, furono acquistati da altri prestigiosi collezionisti dell’epoca?
Quale fu il loro percorso di carriera nella collezione reale francese di dipinti di Francesco I e dei suoi successori, in particolare Enrico IV e Luigi XIV?
In quali condizioni e in quali residenze reali sono state conservate?



Questo libro si propone di rispondere a queste domande e quindi di ricostruire una parte della storia del rapporto tra il maestro italiano e la Francia.

Laure FAGNART è un ricercatore qualificato presso la F.R.S.S-FNRS/Université de Liège/Transitions. Medioevo e prima modernità. Dedicata in particolare al gusto per l’arte italiana in Francia, la sua ricerca si interroga sui rapporti culturali e artistici tra l’Italia e le Alpi settentrionali del XV e XVI secolo.

Presse universitarie di Rennes, 2019, 278 pagine

Altre notizie ed eventi

Newsletter

suivez-nous sur :

Chiudere